Guida alle pratiche fondamentali del Buddhismo Tibetano

Autore: Yongey Mingyur Rimpoche

In tibetano, l’insieme delle pratiche fondamentali è chiamato ngöndro, che significa ‘ciò che viene prima’. Il ngöndro racchiude i principi essenziali condivisi da tutti gli insegnamenti buddhisti, quelli relativi al non sé, all’imperma-nenza e alla sofferenza. È uno strumento per trasformare in esperienze dirette i concetti di compassione, karma e vacuità, che rischiano di rimanere teorie interessanti senza alcun impatto sulla vita quotidiana. Può cambiare il modo di pensare a se stessi, di intendere le proprie capacità, e di relazionarsi con gli altri. Presenta possibilità tanto immense e profonde che cercare di comprenderlo nella sua interezza può apparire un compito soverchiante. Per questa ragione, è importante ricordare che va praticato un passo alla volta. Suddiviso in quattro pratiche comuni e quattro pratiche particolari, il ngöndro comprende i quattro pensieri che volgono la mente al Dharma (le contemplazioni sulla preziosa vita umana, l’impermanen-za, il karma e la sofferenza), il prendere rifugio, la purificazione, la pratica del mandala (o accumulazione di saggezza e merito), e infine il guru yoga. Mingyur Rinpoche delinea tutte le sezioni del ngöndro in grande dettaglio, soffermandosi in particolare sui dubbi e le difficoltà che sorgono spesso per gli studenti occidentali.

[yith_wcwl_add_to_wishlist]

27,00

5 disponibili

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Guida alle pratiche fondamentali del Buddhismo Tibetano”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This